Patto Educativo di Corresponsabilità

Anno Scolastico 2016/2017

 

I fatti di cronaca che hanno interessato la scuola, negli ultimi anni, dalla trasgressione delle comuni regole di convivenza sociale agli episodi più gravi di violenza e bullismo, hanno determinato l’opportunità di integrare e migliorare lo Statuto delle Studentesse e degli Studenti (approvato con DPR n. 249/1998).

La scuola, infatti, quale luogo di crescita civile e culturale della persona, rappresenta, insieme alla famiglia, la risorsa più idonea ad arginare il rischio del dilagare di un fenomeno di caduta progressiva sia della cultura di osservanza delle regole sia della consapevolezza che la libertà personale si realizza nel rispetto dei diritti altrui e nell’adempimento dei propri doveri. Il compito della scuola, pertanto, è quello di far acquisire non solo competenze, ma anche valori da trasmettere per formare cittadini che abbiano senso di identità, appartenenza e responsabilità.

Al raggiungimento di tale obiettivo è chiamata l’autonomia scolastica, che consente alle singole istituzioni scolastiche di programmare e condividere con gli studenti, con le famiglie, con le altre componenti scolastiche e le istituzioni del territorio, il percorso educativo da seguire per la crescita umana e civile dei giovani, realizzando una alleanza educativa tra famiglie, studenti ed operatori scolastici, dove le parti assumono impegni e responsabilità e possano condividere regole e percorsi di crescita degli studenti.

A tal proposito, parliamo del Patto educativo di corresponsabilità, che è una assoluta novità (art. 5-bis dello Statuto), e fa riferimento a “diritti e doveri nel rapporto fra istituzione scolastica autonoma, studenti e famiglie.

L’obiettivo del patto educativo, è quello di impegnare le famiglie,fin dal momento dell’iscrizione, a condividere con la scuola i nuclei fondanti dell’azione educativa.

La scuola dell’autonomia può svolgere efficacemente la sua funzione educativa soltanto se è in grado di instaurare una sinergia virtuosa, oltre che con il territorio tra i soggetti che compongono la comunità scolastica: il dirigente scolastico, il personale della scuola, i docenti, gli studenti e i genitori.

Il patto vuole essere dunque uno strumento innovativo attraverso il quale declinare i reciproci rapporti, i diritti e i doveri che intercorrono tra l’istituzione scolastica e le famiglie.

Il patto di corresponsabilità potrà richiamare le responsabilità educative che incombono sui genitori, in modo particolare nei casi in cui i propri figli si rendano responsabili di danni a persone o cose derivanti da comportamenti violenti o disdicevoli che mettano in pericolo l’incolumità altrui o che ledano la dignità ed il rispetto della persona umana.

 

Patto Educativo di Corresponsabilità

Art. 3 DPR. 235/2007

La Scuola si impegna a:

Creare un ambiente e un clima sereno, fondato sulla comunicazione e il rispetto;

  1. ● Cogliere le esigenze formative degli studenti e della comunità in cui la scuola opera, per ricercare risposte adeguate;
  2. Garantire, da parte dei docenti, puntualità alle lezioni, nelle verifiche, nella correzione e consegna dei compiti, trasparenza nella valutazione delle verifiche orali, scritte e di laboratorio;
  3. Comunicare costantemente con le famiglie, in merito ai risultati e alla condotta degli studenti;
  4. Prestare attenzione ai problemi degli studenti, garantendo la riservatezza e favorendo l’integrazione e la comunicabilità con le famiglie;
  5. Prevedere e favorire attività di recupero.

 

Le Studentesse e gli Studenti si impegnano a :

Conoscere e rispettare il Regolamento di Istituto;

Rispettare le diversità personali, culturali e religiose;

Rispettare gli ambienti scolastici;

Utilizzare un linguaggio appropriato in un ambiente educativo, quale la scuola;

Deve impegnarsi nelle attività educative e didattiche offerte dalla scuola.

 

I genitori si impegnano a:

Conoscere e rispettare il Regolamento di Istituto

Far rispettare al proprio figli l’orario d’ingresso a scuola. Limitare le uscite anticipate, consentire assenze solo in caso di reale necessità, giustificandole, e  controllare periodicamente il libretto di giustificazioni di assenze;

Tenersi informate sulle iniziative scolastiche,

Partecipare alle riunioni, consiglio, assemblee e colloqui;

Verificare che il proprio figlio segua gli impegni di studio e le regole della scuola;

Instaurare un rapporto costruttivo con i docenti, rispettando il loro ruolo;

Interveti alla riparazione o al risarcimento di eventuali danni provocati dal proprio a persone o cose.

 

Il Dirigente scolastico              Il Genitore                            Lo Studente

Calendario

Settembre 2019
L M M G V S D
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30
webmaster
sound by Jbgmusic